Fling ESXi CHECKER – Installazione e Test

Fling ESXi CHECKER – Installazione e Test

ESXi Compatibility Checker è uno script Python in grado di convalidare la compatibilità hardware VMware e aggiornare i problemi di ESXi. La compatibilità hardware VMware e l’interoperabilità del prodotto devono essere convalidate quando è installato un nuovo hardware su un ESXi esistente o quando è necessario aggiornare una versione VC / ESXi.

Sfortunatamente, non è un compito banale poiché le informazioni sulla compatibilità sono sparse in più pagine Web. L’utente deve comprendere i dati e validarli uno per uno manualmente. Questo processo è noioso, laborioso e spesso soggetto a errori se fatto su larga scala.  Questo software Fling fornirà un modo semplice per raccogliere i dettagli di server per quanto riguarda gli IO Device di ESXI e fornirà un’interfaccia a riga di comando utile per convalidare i problemi di compatibilità e aggiornamento di VMware.

Gli utenti non devono più comprendere i dettagli di compatibilità o confrontare manualmente il set di dati per scoprire problemi di compatibilità o aggiornamento. Fling può generare un rapporto di compatibilità per molti ESXi gestiti da un VCenter con un semplice comando, sia in formato .csv che .html.

Installazione

Per poter utilizzare il software Fling realizzato da Heejeong Shin, bisogna prima installare alcuni software che sono richiesti per poter operare.
Gli step di installazione sono molto semplici così come viene riassunto nella pagina Requirements del Fling:

Per chi non ha dimestichezza con Python e dell’installazione dei vari componenti (su Windows):

  • Scaricare Python e Installarlo nel vostro Computer
    • lasciare spuntato tutto su Optional Features e lasciare di defaul l’associazione files con Python e le shortcuts

  • Verificate il percorso dove è stato installato Python
    • nel mio caso è stato installato in: C:\Users\gdominoni\AppData\Roaming\Microsoft\Windows\Start Menu\Programs\Python 3.7
    • se fate un dir dovreste vedere i seguenti file

  • Il prossimo step è l’installazione dei componenti aggiuntivi per far funzionare lo script ovvero:
    • pyvmomi
    • crypto
    • pyopenssl

Prima di tutto occorre avere una connessione a Internet per poter scaricare e installare i pacchetti. Utilizzando il Command Promt di Windows bisognerà spostarsi nella cartella dove risiede Python (solitamente quella di default è quella scritta sopra legata all’utente) ed una volta fatto bisognerà lanciare i  seguenti comandi per installare le tre componenti citate sopra:

  • \”Python 3.7 (32-bit).lnk” -m pip install pyvmomi
  • \”Python 3.7 (32-bit).lnk” -m pip install crypto
  • \”Python 3.7 (32-bit).lnk” -m pip install pyopenssl

Utilizzo e Test

Una volta fatto questo sarà possibile utilizzare il Fling CompChecker dopo averlo scaricato dal sito.

  • Spostarsi tramite il Command Prompt nella cartella dove c’è l’eseguibile “compchecker.py” (nel mio caso ho messo la cartella con il file sul desktop)
  • avviare il compchecker.py con la comandistica e collegarsi a un vCenter o a un host ESXi

I comandi di aiuto sono i seguenti:

  • -h, –help show this help message and exit
  • -s HOST, –host HOST vSphere service to connect to
  • -o PORT, –port PORT Port to connect on
  • -u USER, –user USER User name to use when connecting to host
  • -r, –report Generate a hardware compatibility report in csv format
  • -v TOVERSION, –toversion TOVERSION – Controlla la compatibilità hardware con la versione di ESXi o vCenter, si può anche usare per vedere la compatibilità nel caso di upgrade. (se non viene inserita nessuna versione di default viene fatto il check sulla corrente installata)

Qui sotto un test:

 

Quest’ultimo comando lanciato in fase di connessione al vCenter  “-r” genererà due report: uno in .csv e uno in .html (un esempio qui sotto):

 

I link nei commenti rimandano alla pagina  di compatibility matrix che riguarda quello specifico device hardware con informazioni riguardo a versione di ESXi, Firmware e Driver supportati dalla matrice VMware.

In conclusione sembra che lo strumento realizzato da Heejeong Shin funzioni, (seppur sia in fase sperimentale e che VMware raccomanda di non utilizzare in ambienti in produzione) rendendo la vita molto facile, potendo aiutare gli amministratori dei sistemi a riassumere la situazione di uno o più ambienti vSphere raccogliendone le informazione per poter gestire al meglio quella che è sempre stata una attività difficile e tediosa come la verifica della combo Firmware e Driver degli Host ESXi.

E’ disponibile anche un video su YouTube, caricato dalla stessa Heejeong Shin in cui mostra la comandistica e l’utilizzo del software, lo potete trovare direttamente nella pagina del Fling oppure a questo link.

E voi cosa ne pensate? Che cosa utilizzate per controllare la Matrix del vostro ambiente virtuale? Fatemi sapere nei commenti!

Please follow and like us:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *